img

Meeting Sardegna Tunisia: un ponte di cooperazione nel mediteraneo

Cagliari, dal 19 al 21 Febbraio sarà sede di un importante meeting promosso dalla Camera EuroMediterranea per l’industria e l’impresa; nell’Agenda dell’evento sono programmati alcuni momenti diplomatici e istituzionali, la sottoscrizione di un protocollo d’intesa, nonché un convegno che si svolgerà presso la sala Anfiteatro della Regione. Ne da notizia Ivano Sais, Rappresentante Italiano della Camera EuroMediterranea, ente patrocinato dalla Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, organismo istituzionale e diplomatico incaricato dalle Nazioni Unite per svolgere ruolo di cooperazione e mediazione fra gli Stati aderenti.

«La Camera EuroMediterranea -spiega Ivano Sais- è impegnata nello svolgere il ruolo di “ponte” tra le realtà del Bacino del Mediterraneo per avviare una connessione diretta tra i soggetti operanti nel panorama industriale ed imprenditoriale dei Paesi di tutta l’Area. La missione -prosegue Sais- rappresenta per la Camera EuroMediterranea un punto di partenza per l’avvio di più stretti rapporti di vicinato e orientata a fovorire un legame permanente per la promozione delle attività destinate ad agevolare e sostenere percorsi di sviluppo sociale, imprenditoriale e culturale».

Il presidente della Camera EuroMediterranea Badreddine Toukabrì sarà accompagnato da una delegazione composta da diplomatici, politici e imprenditori della Tunisia. I lavori saranno seguiti dalla giornalista Moez Zarai della Televisione TUNISNA TV REPORTER.

L’Agenda dell’evento prevede incontri diplomatici con le autorità nazionali e regionali e un convegno in programma giovedì 20 Febbraio, presso la Sala Anfiteatro di via Roma 253. Nel corso del convegno saranno presentati i vantaggi della “Zona franca di Zarzis” a cura del presidente Friaa Chaouki. Inoltre sarà sottoscritto un protocollo d’intesa tra la Camera EuroMediterranea e la Regione Sardegna avente finalità di cooperazione intraregionale dei paesi partner del Mediterraneo, quale fattore di pace e stabilità, nonché di sviluppo economico e sociale.

This div height required for enabling the sticky sidebar